Consumi Audi A3 1.2 TFSI Attraction

Consumi Audi A3 1.2 TFSI AttractionQuest’oggi parliamo dei consumi dell’Audi A3 1.2 TFSI Attraction, un’autovettura berlina a 3 porte dalle buone dimensioni, in grado di ospitare fino a cinque passeggeri. E’ dotata di un enorme bagagliaio nascosto sotto lo sportellone posteriore di ben 1.080 dm3, per cui viaggiare e portarsi dietro tante valige non sarà un problema!

L’occhio cade soprattutto sulla particolare forma frontale, sui fari innovativi disegnati in maniera diversa rispetto alle altre versioni e sulla calandra. Suggestivo è quel tocco sportivo abbinato all’eleganza, per un design mozzafiato, garantito soprattutto dai colori metalizzati che l’Audi ha scelto per questa vettura.

E’ l’automobile ideale per chi ama viaggiare comodi, ma al tempo stesso non passare inosservati in strada. La parte migliore, però, sta’ proprio nella parte tecnica: l’A3 1.2 TFSI Attraction ha un motore a 4 cilindri in linea con una cilindrata di 1197 cm3 per una potenza totale di 105 CV e può raggiungere una velocità massima di 192 km/h.

La cosa che più vi sorprenderà riguarda sicuramente i consumi e le emissioni, per cui… controlliamo insieme la scheda tecnica.

Scheda tecnica Motore/Consumi

Marca: Audi
Versione: A3 1.2 TFSI Attraction
Alimentazione: benzina (sovralimentato)
Cilindrata: 1197 cm3
Capacità serbatoio: 55 litri
Cavalli: 77 kW (105 CV)
Trazione: anteriore
Classe Euro: Euro5
Emissioni CO2: 127 g/Km
Consumo Urbano: 6,7 l/100 Km
Consumo Extra Urbano: 4,7 l/100 Km
Consumo Misto: 5,5 l/100 Km

I consumi sono ottimi, così come le emissioni. Chi non vorrebbe possedere un’automobile del genere? I dati riportati nella scheda tecnica sono chiaramente generali, proprio perchè in base al soggettivo modo di guidare potrebbero verificarsi delle alterazioni.

Per informazioni più sicure e specifiche ci rivolgiamo a voi che possedete questa automobile ed a chi ha avuto modo di guidarla: “Quanto consuma l’Audi A3 1.2 TFSI Attraction?”


Lascia un Commento

Assicurazioni Auto e Consumi
I consumi per le auto non sono l'unica spesa da sostenere; come tutti ben sappiamo c'è la manutenzione, i tagliandi, e le spese accessorie di un'auto. Aumentano, purtroppo, le spese impreviste relative a multe e a tasse relative a pedaggi e parcheggi, ma la spesa maggiore in Italia è dovuta all'assicurazione. Come è possibile leggere su Assicurazioni auto aumentano il numero di auto che viaggiano senza assicurazione e aumentano le disparità tra le province, creando anche degli assurdi, come ad esempio province con meno incidenti e prezzi bloccati dal passato quando gli incidenti erano tanti. Noi di Consumi auto ci auguriamo che questa situazione veda una soluzione più sostenibile per il popolo italiano.