Consumi Audi A3 1.8 TFSI Ambition

Consumi Audi A3 1.8 TFSI AmbitionAmici di Consumi Auto, oggi vi presentiamo i consumi e le varie caratteristiche tecniche dell’Audi A3 1.8 TFSI Ambition.

E’ una sorprendente berlina a cinque porte e cinque posti per i passeggeri, con interni in pelle e volante a quattro razze in pelle, ed in più lo sportellone sul retro è riservato ad un grandissimo bagagliaio di 1.080 dm3.

Dal design elegante e sobrio, l’A3 1.8 TFSI Ambition ha un motore a 4 cilindri in linea con una cilindrata di 1798 cm3 per una potenza totale di 160 CV che vi permette di sfrecciare sulla strada e di esserne il protagonista. E’ veramente velocissima, può raggiungere una velocità massima di 222 km/h con un’accelerazione da 0 a 100 km in meno di otto secondi.

Inoltre, se la vostra scelta ricade su questa macchina, sappiate che troverete al suo interno un computer di bordo, climatizzatore automatico, impianto audio, funzione “Easy-entry”, aibag guida e laterali e tanti altri accessori di serie. E’ alimentata a benzina con cambio meccanico a 6 rapporti.

Diamo un’occhiata alla scheda sotto, per saperne di più sui consumi dell’Audi A3 1.8 TFSI Ambition.

Scheda tecnica Motore/Consumi

Marca: Audi
Versione: Audi A3 1.8 TFSI Ambition
Alimentazione: benzina (sovralimentato)
Cilindrata: 1798 cm3
Capacità serbatoio: 55 litri
Cavalli: 118 kW (160 CV)
Trazione: anteriore
Classe Euro: Euro5
Emissioni CO2: 152 g/Km
Consumo Urbano: 8,7 l/100 Km
Consumo Extra Urbano: 5,3 l/100 Km
Consumo Misto: 6,6 l/100 Km

Questi appena visti, sono i dati delle prove effettuate dall’Audi; ma sappiamo bene che i consumi e le emissioni non sono necessariamente fedeli per tutti gli stili di guida. Attenendoci ai dati sopra elencati, possiamo dire che i consumi sono veramente molto buoni, altrettanto vale per le emissioni.

Per saperne di più, ci rivolgiamo a voi fortunati possessori di questa macchina e vi chiediamo: “Quanto consuma l’Audi A3 1.8 TFSI Ambition?”





118


Lascia un Commento

Assicurazioni Auto e Consumi
I consumi per le auto non sono l'unica spesa da sostenere; come tutti ben sappiamo c'è la manutenzione, i tagliandi, e le spese accessorie di un'auto. Aumentano, purtroppo, le spese impreviste relative a multe e a tasse relative a pedaggi e parcheggi, ma la spesa maggiore in Italia è dovuta all'assicurazione. Come è possibile leggere su Assicurazioni auto aumentano il numero di auto che viaggiano senza assicurazione e aumentano le disparità tra le province, creando anche degli assurdi, come ad esempio province con meno incidenti e prezzi bloccati dal passato quando gli incidenti erano tanti. Noi di Consumi auto ci auguriamo che questa situazione veda una soluzione più sostenibile per il popolo italiano.