Consumi Audi A3 SPB. 2.0 TDI Attraction

Consumi Audi A3 SPB. 2.0 TDI AttractionCarissimi amici di Consumi Auto, oggi la nostra inchiesta sui consumi continua con la fantastica Audi A3 SPB. 2.0 TDI Attraction.

Quella di cui vi stiamo parlando è una berlina a cinque porte dalle grandi dimensioni: può, infatti, ospitare fino a cinque passeggeri e in più è dotata di un grande vano bagagli di 1.100 dm3. Un’autovettura ideale per le famiglie e per l’uso quotidianità, soprattutto se volete che le vostre giornate siano divertenti ed uniche.

Ha un design elegante e delicato, delle linee molto sobrie, ma anche un tocco di aggressività dovuto ai cerchi in lega a 6 razze e alla particolare, ma suggestiva forma dei fari alogeni, i quali sono in perfetta sintonia con il resto della vettura.

Ma passiamo, ora, alla parte che più interessa agli amanti dei motori: l’Audi A3 SPB. 2.0 TDI Attraction è formata da un potente motore a 4 cilindri in linea con una cilindrata di 1968 cm3 per una potenza totale di 140 CV; può raggiungere una velocità pari a 210 km/h con accelerazioni veramente potenti.

Per ulteriori dettagli sui consumi dell’Audi A3 SPB. 2.0 TDI Attraction, osserviamo la scheda tecnica.





Scheda tecnica Motore/Consumi

Marca: Audi
Versione: A3 SPB. 2.0 TDI Attraction
Alimentazione: gasolio (sovralimentato)
Cilindrata: 1968 cm3
Capacità serbatoio: 55 litri
Cavalli: 103 kW (140 CV)
Trazione: anteriore
Classe Euro: Euro5
Emissioni CO2: 115 g/Km
Consumo Urbano: 5,5 l/100 Km
Consumo Extra Urbano: 3,8 l/100 Km
Consumo Misto: 4,4 l/100 Km

I consumi sono davvero ottimi, così come le emissioni, vi pare?

I dati della scheda tecnica sono chiaramente quelli ufficiali provenienti dall’Audi. Il vostro modo di guidare può, però, comportare piccole o grandi variazioni nei dati dei consumi.

Per informazioni più sicure e specifiche ci rivolgiamo a voi che possedete questa vettura o che avete avuto modo di guidarla:
“Quanto consuma l’Audi A3 SPB. 2.0 TDI Attraction?”


Lascia un Commento

Assicurazioni Auto e Consumi
I consumi per le auto non sono l'unica spesa da sostenere; come tutti ben sappiamo c'è la manutenzione, i tagliandi, e le spese accessorie di un'auto. Aumentano, purtroppo, le spese impreviste relative a multe e a tasse relative a pedaggi e parcheggi, ma la spesa maggiore in Italia è dovuta all'assicurazione. Come è possibile leggere su Assicurazioni auto aumentano il numero di auto che viaggiano senza assicurazione e aumentano le disparità tra le province, creando anche degli assurdi, come ad esempio province con meno incidenti e prezzi bloccati dal passato quando gli incidenti erano tanti. Noi di Consumi auto ci auguriamo che questa situazione veda una soluzione più sostenibile per il popolo italiano.