Consumi Audi A4 Avant 2.0 TFSI 180 CV

Consumi Audi A4 Avant 2.0 TFSI 180 CVQuest’oggi viaggiamo a bordo dell’Audi A4 Avant 2.0 TFSI 180 CV, per scoprire i consumi e altri dettagli tecnici relativi a questa stupenda autovettura.

L’Audi A4 Avant 2.0 TFSI 180 CV è una station wagon che può ospitare fino a cinque passeggeri (a cinque porte), di cui una è riservata all’enorme bagagliaio di 1.400 dm3. E’ un automobile estremamente confortevole, per niente rumorosa e molto potente; ideale per i viaggi in famiglia, anche grazie alle sue generose dimensioni ed è in grado di fornire comfort a chi è alla guida, ma soprattutto ai passeggeri, poichè all’interno troviamo dei sedili con appoggiatesta.

Ha un motore a 4 cilindri in linea con una cilindrata di 1984 cm3 per una potenza totale di circa 180 CV, che permette alla vettura di raggiungere una velocità pari a 228 km/h, accelerando da 0 a 100 km in otto secondi. Inoltre è alimentata a benzina con cambio meccanico a 6 rapporti.

Per conoscere meglio l’Audi A4 Avant 2.0 TFSI 180 CV sotto il punto di vista dei consumi, andiamo a guardare la scheda tecnica.





Scheda tecnica Motore/Consumi

Marca: Audi
Versione: A4 Avant 2.0 TFSI 180 CV
Alimentazione: benzina (sovralimentato)
Cilindrata: 1984 cm3
Capacità serbatoio: 65 litri
Cavalli: 132 kW (180 CV)
Trazione: anteriore
Classe Euro: Euro5
Emissioni CO2: 154 g/Km
Consumo Urbano: 8,4 l/100 Km
Consumo Extra Urbano: 5,6 l/100 Km
Consumo Misto: 6,6 l/100 Km

Sicuramente, ora, molte cose sono più chiare: i consumi sono quasi atipici per un’automobile di questa portata. Ebbene sì, perchè se consideriamo che l’autovettura in questione offre prestazioni a dir poco fantastiche, non possiamo di certo lamentarci!

Come sempre, però, attendiamo con ansia le vostre esperienze in merito… e vi chiediamo:

“Quanto consuma l’Audi A4 Avant 2.0 TFSI 180 CV?”

benzina (sovralimentato)


Lascia un Commento

Assicurazioni Auto e Consumi
I consumi per le auto non sono l'unica spesa da sostenere; come tutti ben sappiamo c'è la manutenzione, i tagliandi, e le spese accessorie di un'auto. Aumentano, purtroppo, le spese impreviste relative a multe e a tasse relative a pedaggi e parcheggi, ma la spesa maggiore in Italia è dovuta all'assicurazione. Come è possibile leggere su Assicurazioni auto aumentano il numero di auto che viaggiano senza assicurazione e aumentano le disparità tra le province, creando anche degli assurdi, come ad esempio province con meno incidenti e prezzi bloccati dal passato quando gli incidenti erano tanti. Noi di Consumi auto ci auguriamo che questa situazione veda una soluzione più sostenibile per il popolo italiano.