Consumi Audi A6 2.0 TFSI

Consumi Audi A6 2.0 TFSIOggi ci soffermiamo sui consumi dell’A6 2.0 TFSI, una delle ultime creature di casa Audi.

L’ Audi A6 2.0 TFSI è una berlina a cinque porte che può ospitare fino a cinque persone, in tutta comodità grazie ai fantastici sedili regolabili e reclinabili. Dotata di un volante sportivo multifunzione a quattro razze, climatizzatore automatico, computer di bordo e tanti altri fantastici accessori di serie.

Ha un design molto elegante e una forma molto sinuosa, i cerchi in lega e la particolare forma dei fari danno alla carrozzeria quel tocco in più che la distingue dalle altre berline.

E’ dotata di un favoloso motore a 4 cilindri in linea con un cilindrata di 1984, per una potenza totale di 170 CV. Merito del motore, infatti, se  la vettura in questione può raggiungere una velocità massima di 228 km/h, con un’accelerazione da 0 a 100 km in meno di nove secondi. L’Audi A6 2.0 TFSI è alimentata a benzina con cambio meccanico a sei rapporti.

Consultiamo, a questo punto, la scheda tecnica per saperne di più su consumi ed altre caratteristiche tecniche.

Scheda tecnica Motore/Consumi

Marca: Audi
Versione: A6 2.0 TFSI
Alimentazione: benzina (sovralimentata)
Cilindrata: 1984 cm3
Capacità serbatoio: 70 litri
Cavalli: 125 kW (170 CV)
Trazione: anteriore
Classe Euro: Euro5
Emissioni CO2: 174 g/Km
Consumo Urbano: 10,2 l/100 Km
Consumo Extra Urbano: 5,9 l/100 Km
Consumo Misto: 10,5 l/100 Km

Riuscire a raggiungere prestazioni così elevate e consumare così poco è veramente un qualcosa di rarissimo, per non parlare delle emissioni: davvero molto buone.

I dati sopra elencati, però, sono quelli ufficializzati dall’Audi in sede di test, ma sappiamo che tutto dipende dal modo di guidare la vettura. Uno stile più sportivo potrebbe far registrare variazioni nei consumi degni di nota.

Per saperne di più, ci affidiamo all’esperienza di chi possiede questa macchina e per questo vi chiediamo:

“Quanto consuma l’Audi A6 2.0 TFSI?”


Lascia un Commento

Assicurazioni Auto e Consumi
I consumi per le auto non sono l'unica spesa da sostenere; come tutti ben sappiamo c'è la manutenzione, i tagliandi, e le spese accessorie di un'auto. Aumentano, purtroppo, le spese impreviste relative a multe e a tasse relative a pedaggi e parcheggi, ma la spesa maggiore in Italia è dovuta all'assicurazione. Come è possibile leggere su Assicurazioni auto aumentano il numero di auto che viaggiano senza assicurazione e aumentano le disparità tra le province, creando anche degli assurdi, come ad esempio province con meno incidenti e prezzi bloccati dal passato quando gli incidenti erano tanti. Noi di Consumi auto ci auguriamo che questa situazione veda una soluzione più sostenibile per il popolo italiano.