Consumi Audi Q5 2.0 TDI 143 CV quattro

Dopo aver parlato nel precedente post del Santa Fe,  SUV della Huyndai, in questo post parleremo di un concorrente diretto per dimensioni, cilindrata e categoria; parleremo dell’Audi Q5 2.0 TDI 143 CV quattro. La scelta è, ovviamente, intenzionale e volta a favorire un rapido confronto per qualità, consumi e prezzo finale, cosa che interessa molto.

L’Audi ha dei SUV ancora più grossi, i Q7, ma il Q5 sia attaglia bene per un confronto con il Santa Fe e con l’X3 della BMW. La casa tedesca non poteva lasciarsi sorprendere nella corsa alla moda degli Sport Utility Vehicle ed allora, accanto alle splendide berline, l’Audi ha voluto affiancare anche i SUV.

Rispetto al più grosso Q7, il Q5 2.0 TDI 143 CV quattro ha una linea più filante, più agile, più sportiva. Pur rivolgendosi, per motivi economici, a persone con una certa disponibilità economica possiamo dire che se il Q7 è adatto ad una famiglia la linea Q5, cui appartiene il Q5 2.0 TDI 143 CV quattro, è orientata ad assecondare i desideri e i sogli dei più giovani. In ciò si fa preferire anche all’X3 della BMW. Insomma, c’è qualcosa di sportivo e giovanile nel Q5 2.0 TDI 143 CV quattro. Ed allora, vediamone insieme la la scheda tecnica scheda tecnica





 

Scheda tecnica Motore/Consumi

Marca: Audi
Versione: Audi Q5 2.0 TDI 143 CV quattro
Alimentazione: gasolio
Cilindrata: 1968 cm3
Capacità serbatoio: 75 l
Cavalli: 105 kW (143 CV)
Trazione: integrale permanente
Classe Euro: Euro 5
Emissioni CO2: 162 g/Km
Consumo Urbano: 7,2 l/100 Km
Consumo Extra Urbano: 5,6 l/100 Km
Consumo Misto: 6,2 l/100 Km

 

Questi i dati ufficiali forniti. E’ facile fare un confronto non credete? Quale più conveniente nel rapporto consumi/prezzo? E come cambiano le preferenze se aggiungiamo anche l’estetica? Perchè i due SUV hanno delle linee abbastanza diverse. Abbiamo volutamente messo a confronto il  Santa Fe CRDi VGT 4WD Comfort e il Q5 2.0 TDI 143 CV quattro. Voi quale preferite? Attendiamo i commenti!

 

 

 


Lascia un Commento

Assicurazioni Auto e Consumi
I consumi per le auto non sono l'unica spesa da sostenere; come tutti ben sappiamo c'è la manutenzione, i tagliandi, e le spese accessorie di un'auto. Aumentano, purtroppo, le spese impreviste relative a multe e a tasse relative a pedaggi e parcheggi, ma la spesa maggiore in Italia è dovuta all'assicurazione. Come è possibile leggere su Assicurazioni auto aumentano il numero di auto che viaggiano senza assicurazione e aumentano le disparità tra le province, creando anche degli assurdi, come ad esempio province con meno incidenti e prezzi bloccati dal passato quando gli incidenti erano tanti. Noi di Consumi auto ci auguriamo che questa situazione veda una soluzione più sostenibile per il popolo italiano.