Consumi Audi TT RS Roadster 2.5 T FSI quattro

Consumi audi tt spiderNon potevamo escludere, dalla nostra indagine sui consumi, l’ Audi TT RS Roadster 2.5 T FSI quattro, una delle nuove versioni dell’Audi TT Spider. Una cabrio-spider sportiva a tre porte che può ospitare solo due persone. La TT Spider è stata prodotta per la prima volta nel 1998, dalla quale si sono formate nuove versioni sempre più intriganti: da quì nasce la TT RS Roadster 2.5 T FSI quattro.

Al suo interno troviamo dei sedili in pelle nera (con appoggiatesta per ulteriore comfort) e un manubrio multifunzione a tre razze in pelle a doppia cucitura. Ha un motore a 5 cilindri in linea con una cilindrata di 2480 cm3 per una potenza totale di 340 CV, capace di far accelerare l’auto da 0 a 100 km/h in soli 4,7 secondi. Può raggiungere una velocità massima di 250 km/h. Una vera bomba!

Con dei sedili così comodi ed un motore così potente vi verrà voglia di viaggiare lontano proprio ogni giorno!

Ma, dopo tante belle parole di recensione, andiamo vedere la scheda tecnica. Così capiremo anche cosa ci dobbiamo aspettare dai consumi dell’Audi TT RS Roadster 2.5 T FSI quattro.

Scheda tecnica Motore/Consumi

Marca: Audi
Versione: TT RS Roadster 2.5 T FSI quattro
Alimentazione: benzina
Cilindrata: 2480 cm3
Capacità serbatoio: 60 litri
Cavalli: 250 kW (340 CV)
Trazione: integrale permanente
Classe Euro: Euro5
Emissioni CO2: 221 g/Km
Consumo Urbano: 13,3 l/100 Km
Consumo Extra Urbano: 7,2 l/100 Km
Consumo Misto: 9,5 l/100 Km

Beh, considerando che l’autovettura in questione è alimentata a benzina e tenendo presente le fantastiche prestazioni, direi che i consumi sono niente male. Abbiamo visto di “peggio”! 😛

Chissà se questi dati forniti dall’Audi siano effettivamente quelli veri. Certo è che, sia i consumi che le emissioni, sono diverse da persona a persona, in quanto ognuno ha un suo modo di guidare.

Per farci un’idea, ormai come consuetudine, chiediamo a chi la possiede: “Quanto consuma l’Audi TT RS Roadster 2.5 T FSI quattro?”


Lascia un Commento

Assicurazioni Auto e Consumi
I consumi per le auto non sono l'unica spesa da sostenere; come tutti ben sappiamo c'è la manutenzione, i tagliandi, e le spese accessorie di un'auto. Aumentano, purtroppo, le spese impreviste relative a multe e a tasse relative a pedaggi e parcheggi, ma la spesa maggiore in Italia è dovuta all'assicurazione. Come è possibile leggere su Assicurazioni auto aumentano il numero di auto che viaggiano senza assicurazione e aumentano le disparità tra le province, creando anche degli assurdi, come ad esempio province con meno incidenti e prezzi bloccati dal passato quando gli incidenti erano tanti. Noi di Consumi auto ci auguriamo che questa situazione veda una soluzione più sostenibile per il popolo italiano.