Consumi Citroen C-Zero Full Electric airdream

Il blog si chiama consumi auto perchè si occupa dei consumi delle auto. Ma, come nel caso della Tesla Roadstar, ogni tanto ci prendiamo delle licenze poetiche.

E’ quello che abbiamo fatto con Citroen C-Zero Full Electric airdream, la vettura della Citroen ad alimentazione elettrica. E, of course, con motore elettrico.

Andiamo un po’ a vedere qualche numero relativo alla Citroen C-Zero Full Electric airdream. Vi hanno detto che le auto elettriche sono lente.

Allora sappiate che la Citroen C-Zero Full Electric airdream può raggiungere la velocità di 130Km/h, pertanto in autostrada non sarete affatto, stante i vigenti limiti, una tartaruga in mezzo ai ghepardi.

Ha 4 posti ben spaziosi ed una linea che non ha niente da invidiare alle sportive tardizionali, ossia quelle alimentate a benzina o con motore diesel. Per adesso vetture come la Citroen C-Zero Full Electric airdream sembrano avveniristiche, dei prototipi che chissà se mai diventeranno auto di massa.





A questa domanda è difficile rispondere. Di fatto, però, il problema energetico pone degli interrogativi e lancia delle sfide   che dobbiamo raccogliere e vincere. La sfida energetica è una di queste. Il prezzo è ancora un po’ altino, stiamo intorno ai 30000 euro, ma magari destinato a scendere.
Andiamo un po’ a vedere la scheda tecnica.  

Scheda tecnica Motore/Consumi

Marca: Citroen
Versione: Citroen C-Zero Full Electric airdream
Alimentazione: elettrica
Cilindrata:
Capacità serbatoio: 50 in Ampere/h
Cavalli: 49 kW (67 CV)
Trazione: posteriore
Classe Euro: Zero E
Emissioni CO2: 0
Consumo Urbano:
Consumo Extra Urbano:
Consumo Misto:

 

Che ve ne sembra, ne vale la pena di comprare una Citroen C-Zero Full Electric airdream. I commenti, dal momento che in questo caso non abbiamo molto termini di paragone, sono ancora più graditi.

 


Lascia un Commento

Assicurazioni Auto e Consumi
I consumi per le auto non sono l'unica spesa da sostenere; come tutti ben sappiamo c'è la manutenzione, i tagliandi, e le spese accessorie di un'auto. Aumentano, purtroppo, le spese impreviste relative a multe e a tasse relative a pedaggi e parcheggi, ma la spesa maggiore in Italia è dovuta all'assicurazione. Come è possibile leggere su Assicurazioni auto aumentano il numero di auto che viaggiano senza assicurazione e aumentano le disparità tra le province, creando anche degli assurdi, come ad esempio province con meno incidenti e prezzi bloccati dal passato quando gli incidenti erano tanti. Noi di Consumi auto ci auguriamo che questa situazione veda una soluzione più sostenibile per il popolo italiano.