Consumi Lancia Ypsilon 1.4 Unyca Ecochic GPL

L’elefantino blu di fine anni ’90 si è evoluto nella Lancia Ypsilon 1.4 Unyca Ecochic GPL.

La prima volta che mi imbattei in una lancia elefantino fu in una caccia al tesoro, organizzata dalla Lancia stessa, per fini promozionali.

In quella caccia al tesoro si vinceva l’auto.

Io e la mia squadra arrivammo primi della concessionaria e ci diedero un semplice orologio, che forse ancora conservo da qualche parte.

Questa Lancia è, per certi versi, davvero Unyca; di sicuro è una gran bella creatura, veloce e nervosa senza che abbia rinunciato a essere anche molto, molto comoda e gradevole.

La  Lancia Ypsilon 1.4 Unyca Ecochic GPL strizza l’occhio ai giovanissimi che vogliono design, potenza senza però rinunciare ai costi e all’ambiente. I termini ecochic e gpl rendono bene l’idea.

Al fascino della Lancia Ypsilon 1.4 Unyca Ecochic GPLU unyca tra i giovanissimi concorre non poco la storia, gloriosa e per certi versi inimitabile, della casa costruttrice che, ancora più della Fiat, nell’immaginario collettivo rappresenta l’auto italiana veloce per eccellenza.
Ad ogni modo andiamo un po’ a vedere i consumi dando una occhiata alla scheda tecnica.





 

Scheda tecnica Motore/Consumi

Marca: Lancia
Versione: Lancia Ypsilon 1.4 Unyca Ecochic GPL
Alimentazione: benzina o gpl
Cilindrata: 1368 cm3
Capacità serbatoio: 47 l
Cavalli: 57 kW (77 CV)
Trazione: anteriore
Classe Euro: Euro5
Emissioni CO2: 128 g/Km
Consumo Urbano: 7,2 l/100 Km
Consumo Extra Urbano: 4,6 l/100 Km
Consumo Misto: 5,5 l/100 Km

 

Questi i dati ufficiali. Ossia quelli forniti dalla casa madre.
Consumi niente male, non trovate? Al solito però vorremmo il parere, sempre graditissimo del popolo della Rete un prezioso feedback. Sono questi i veri consumi o chi l’ha guidata ha trovato delle differenze?
Sono davvero questi i “numeri” della Lancia Ypsilon 1.4 Unyca Ecochic GPL o ci sono delle differenze? Magari anche positive, eh!
Forza, amici! Dite la vostra!


Lascia un Commento

Assicurazioni Auto e Consumi
I consumi per le auto non sono l'unica spesa da sostenere; come tutti ben sappiamo c'è la manutenzione, i tagliandi, e le spese accessorie di un'auto. Aumentano, purtroppo, le spese impreviste relative a multe e a tasse relative a pedaggi e parcheggi, ma la spesa maggiore in Italia è dovuta all'assicurazione. Come è possibile leggere su Assicurazioni auto aumentano il numero di auto che viaggiano senza assicurazione e aumentano le disparità tra le province, creando anche degli assurdi, come ad esempio province con meno incidenti e prezzi bloccati dal passato quando gli incidenti erano tanti. Noi di Consumi auto ci auguriamo che questa situazione veda una soluzione più sostenibile per il popolo italiano.