Consumi XC60 T5 Powershift Volvo Ocean Race

Poteva la Volvo rimanere fuori dalla corsa all’eldorado dei SUV? Certo che no, anche ed in virtù del fatto che i “bestioni” servirebbero, per una questione geografica e meteo, più dalle parti della scandinavia che non nello stivale allungato nel Mediterraneo.

Ma, con i SUV, si sa, la praticità viene subordinata alla presenza del SUV stesso e, di relato, al proprietario del SUV. Ma lasciamo queste considerazioni di psicologia spiccia ed occupiamoci del SUV della Volvo.

L’auto identificata con il chilometrico nome di XC60 T5 Powershift Volvo Ocean Race è il SUV di riferimento della casa costruttrice svedese.

Un SUV potente e guidabile al tempo stesso, un SUV pensato per le distese gelate della scandinavia ma che, nondimeno, mostra di adattarsi bene ad ogni superficie, una sorta di vero proprio all terrain vehicle, se mi passate il termine.

Ma, se queste sono le premesse, ossia potenza ed altro, come sono i consumi del XC60 T5 Powershift Volvo Ocean Race? Per vederli diamo una rapida occhiata alla scheda tecnica.

Scheda tecnica Motore/Consumi

Marca: volvc
Versione: volvo XC60 T5 Powershift Volvo Ocean Race
Alimentazione: benzina sovralimentato
Cilindrata: 1999 cm3
Capacità serbatoio: 70 litri
Cavalli: 177 kW (241 CV)
Trazione: anteriore
Classe Euro: Euro5
Emissioni CO2: 198 g/Km
Consumo Urbano: 11,3 l/100 Km
Consumo Extra Urbano: 6,9 l/100 Km
Consumo Misto: 8,5 l/100 Km

Questi sono i consumi dichiarati e riportati dalla casa madre. Noi di consumiauto.com, com’è nostra abitudine, vogliamo affiancare ai risultati della scheda tecnica i risultati sperimentali che possono fornirci gli utenti della Rete. ci rivolgiamo, pertanto, in particolare a chi il SUV Volvo XC60 T5 Powershift Volvo Ocean Race lo possiede, l’ha posseduto o guidato. Aspettiamo con piacere i vostri feedback, amici di consumiauto.com


Lascia un Commento

Assicurazioni Auto e Consumi
I consumi per le auto non sono l'unica spesa da sostenere; come tutti ben sappiamo c'è la manutenzione, i tagliandi, e le spese accessorie di un'auto. Aumentano, purtroppo, le spese impreviste relative a multe e a tasse relative a pedaggi e parcheggi, ma la spesa maggiore in Italia è dovuta all'assicurazione. Come è possibile leggere su Assicurazioni auto aumentano il numero di auto che viaggiano senza assicurazione e aumentano le disparità tra le province, creando anche degli assurdi, come ad esempio province con meno incidenti e prezzi bloccati dal passato quando gli incidenti erano tanti. Noi di Consumi auto ci auguriamo che questa situazione veda una soluzione più sostenibile per il popolo italiano.