Archivi per la categoria ‘Generale’

Offerte gomme auto

Acquistare delle nuove gomme per la propria auto può essere un problema, nel momento in cui si cerca di capire quali possano essere i prezzi praticati in officina o negozio specializzato per un nuovo set di pneumatici. Soprattutto quando si opta per gomme di un certo tipo, magari in grado di garantire massima stabilità e aderenza su qualsiasi tipologia di superficie e condizioni atmosferiche, inevitabilmente il costo lievita e di conseguenza bisogna valutare la scelta finale in maniera ancora più accurata. Spesso, proprio a causa dell’elevato prezzo per un nuovo treno di gomme, si finisce con il ripiegare su pneumatici di seconda fascia decisamente meno performanti rispetto quelli facenti parte della categoria superiore. Proprio per questo motivo, sono sempre più gli utenti che decidono di non acquistare immediatamente ma di attendere le nuove offerte gomme auto che le case produttrici o i rivenditori promuovono periodicamente nel corso dell’anno: si tratta di “finestre” durante le quali è possibile usufruire di sconti particolari che consentono di portare a casa pneumatici di fascia alta a prezzi decisamente più abbordabili rispetto quelli normalmente praticati nel corso dell’anno. Perchè dunque è così importante provvedere a sostituire le gomme dell’auto quando mostrano i primi segni di usura, ed in che modo esse sono in grado di garantire la sicurezza nostra e dei nostri passeggeri? Leggi il resto di questo articolo »

Targa estera e tasse: quando la visura pra è inutile

targheTendenza

Sembra che aumenti sempre di più il fenomeno di auto circolanti in Italia, ma con targa straniera. Questo permetterebbe ai proprietari di evitare di pagare il bollo auto ed eventuali multe.

Inoltre i veicoli immatricolati all’estero possono beneficiare di tariffe assicurative ben più basse di quelle offerte in Italia, soprattutto nel meridione.

Messe in fila tutte queste agevolazioni, la possibilità di immatricolare un veicolo all’estero sta sollevando l’interesse di molte persone e sta diventando una pratica tanto diffusa tanto da aver attirato l’attenzione della Guardia di Finanza, in merito all’evasione fiscale.

 

Si può e non si può

Il codice della strada, in realtà, non vieta ai possessori di auto con targhe straniere di circolare in Italia; il divieto però compare se risulta che la targa è intestata non al proprietario dell’auto, ma a terzi, se si dimostra che l’intestazione del mezzo è finta e, ovviamente, se non si pagano il bollo o le multe.

 

L’impasse della visura pra

La visura Pra è un documento del Pubblico Registro Automobilistico che permette, avendo il numero di targa di un veicolo, di ottenere le informazioni su quel veicolo. Sarebbe facile, quindi, avendo il numero della targa straniera, scoprire se la circolazione è permessa o no. Il problema, però, è che dalla visura pra si possono avere informazioni solo sulle targhe italiane e l’accesso ai registri esteri diviene complicato e macchinoso.

 

Possibile soluzione?

Una delle idee in cantiere sarebbe di eliminare il pagamento del bollo auto, aumentando, però, le accise dei carburanti, in modo che chiunque e con qualunque targa, si troverebbe per forza nella situazione di dover pagare un po’ di più.

Attestato di Rischio: cos’è e come funziona

risparmiare-assicurazione-autoL’attestato di rischio è il documento forse più importanti tra quelli che riguardano le assicurazioni di veicoli quali automobili o moto. Questo infatti certifica le vicende assicurative di un soggetto ovvero la presenza o meno di sinistri negli anni. Esso riporta inoltre la classe di merito (C.U. che rappresenta la classe di conversione universale) indicando inoltre quella di provenienza e quella assegnata dalla polizza per l’anno successivo, secondo la formula bonus-malus.

Questo documento deve essere mandato dalla compagnia assicurativa all’assicurato almeno 30 giorni prima della scadenza della polizza annuale secondo quanto disposto dall’articolo 134 del Codice delle Assicurazioni Private.

Leggi il resto di questo articolo »

Come risparmiare sui consumi della moto

consumi-motoQuando si ha una moto si vuole risparmiare: risparmiare tempo nel traffico, in primis, ma anche risparmiare sui consumi. Vediamo quali sono i consigli utili per ridurre al minimo i consumi della moto. In questo periodo di crisi cercare di risparmiare il più possibile è un dovere e dobbiamo anche ricordare che il prezzo dei carburanti è il più alto di sempre. Detto questo, va da sé che si deve cercare di risparmiare il più possibile. Consumi troppo elevati sono un qualcosa da evitare e vi diciamo che si può fare.

Chiunque pensi che una moto consumi troppo si sbaglia, perché ci sono delle piccole attenzioni e degli accorgimenti da prendere per rendere tutto meno costoso. Il primo consiglio che vogliamo darvi è quello di evitare di elaborare la moto. Chiunque elabori un motore di una moto deve sapere che questa pratica potrebbe migliorare le prestazioni (soprattutto quando si vada a maggiorare la cilindrata), ma di sicuro aumenta i consumi.

Leggi il resto di questo articolo »

Auto metano usate: acquistare quella giusta

metano-carburanteSul mercato esistono numerose marche e tipologie di vetture, che possono avere diversi sistemi di alimentazione, come benzina, gas diesel e metano. Le auto a metano permettono un notevole risparmio a livello di consumo rispetto le macchine tradizionali ma il loro costo è più elevato.

Negli ultimi tempi la presenza di vetture di questo genere sulle strade italiane è aumentata e sono sempre più numerose le persone che preferiscono acquistare una vettura del genere, soprattutto quelle che, magari per motivi di lavoro, devono percorrere molti chilometri e quindi hanno bisogno di risparmiare sulla spesa del carburante.

Leggi il resto di questo articolo »

Cambio gomme a Senigallia per la sicurezza della tua auto

pneumatici-sceglierePer migliorare la gestione, la manovrabilità, la sicurezza e le prestazioni del proprio veicolo, gli esperti gommisti consigliano di montare quattro pneumatici identici o quanto meno simili.

Infatti, nell’ipotesi nella quale i pneumatici non fossero identici è anche possibile che i treni non rispondano più rapidamente o nello stesso modo come l’altro, e ciò determinerebbe una enorme difficoltà nel controllare l’intero veicolo.

Leggi il resto di questo articolo »

Quali pneumatici sono adatti per l’auto?

pneumatici-scegliereTra gli automobilisti il dibattito è sempre accesso e le scuole di pensiero sono diverse. Il tema? Quali gomme montare per la propria auto?

Qual è lo pneumatico adatto?

L’automobilista, si sa, è un appassionato e, in virtù della passione che lo anima, si getta anima e corpo in ogni sfida e difficoltà. Anche in quella relativa agli pneumatici per la propria vettura.

Tra tutti componenti di una vettura che va su strada, gli pneumatici restano certamente quelli cui rivolgere maggiore attenzione, per ovvie ragioni, legate innanzitutto alla sicurezza. Pochi automobilisti hanno le idee chiare, ma c’è sempre una considerazione fondamentale da fare prima che arrivi il momento della scelta: bisogna aver chiaro l’uso che se ne dovrà fare.

Leggi il resto di questo articolo »

Original Birth: – “Consumi e manutenzione auto viaggiano di pari passo!”

Original BirthCari lettori di ConsumiAuto, nel nostro blog cerchiamo sempre di darvi informazioni sui consumi delle vostre automobili, cercando in tal modo di fornirvi consigli utili per risparmiare. Ovviamente però, il consumo di carburante è solo uno degli aspetti che influisce sulle spese destinate alla vostra preziosa vettura; oggi, in questo articolo, vi parleremo del possibile risparmio che possiamo ottenere attraverso la corretta manutenzione dell’automobile.

Ad aiutare la nostra piccola indagine ci viene incontro l’azienda Original Birth SPA, che – grazie alla grandissima esperienza maturata nel settore dell’automotive – può svelarci i piccoli “segreti” che stanno dietro alla relazione tra consumi e manutenzione dell’automobile.

Leggi il resto di questo articolo »

Pneumatici ecologici per veicoli elettrici: l’eco-sostenibilità è vicina!

pneumatici-ecologiciL’inquinamento e la crisi ambientale sono problemi sempre più diffusi e chiacchierati, ma, soprattutto, preoccupanti.

Per fortuna, sono sempre di più quelli che tentano di risolverli con azioni concrete, come ad esempio fare uso dei nuovi veicoli a emissione zero, elettrici o a idrogeno, provvisti, molto spesso, dei nuovi pneumatici ecologici.

Gli pneumatici ecologici sono vari e di tanti tipi.

 

In generale, comunque, hanno delle caratteristiche comuni, prima tra tutte quella di essere, appunto, ecologici. Spesso sono infatti riciclati.

Ovvero, quando lo pneumatico è troppo usurato, invece che cambiarlo completamente, si sostituisce solo il battistrada, cioè la parte usurata, così da diminuire la quantità di rifiuti prodotta.

La gomma che ne risulta è quindi ricostruita, o, come viene più propriamente definita, rigenerata e garantisce le stesse identiche prestazioni di una gomma nuova.  Leggi il resto di questo articolo »

Pneumatici invernali, costi e vie di risparmio

Pneumatici invrnali - fotoUn fattore molto importante per la sicurezza stradale e per l’incolumità di tutti noi è legato ad una buona scelta dei pneumatici auto. D’estate o d’inverno che sia, le gomme del proprio mezzo devono essere dotate di qualità performanti, buona tenuta su strada, maneggevolezza, ridotti spazi di frenata, bassa rumorosità e naturalmente di un marchio affidabile che faccia da garanzia.

Ma tutto ciò assume un’importanza ancor più rilevante quando si ha a che fare con i mesi più freddi dell’anno: durante la stagione invernale le condizioni ambientali ostacolano una guida tranquilla e sicura, ma se ci facciamo trovar pronti con pneumatici adatti ai fondi bagnati non avremo nulla di cui temere!

Le soluzioni invernali, utilizzate quando le temperature scendono al di sotto dei 7°C, si riconoscono per via del fiocco di neve posto sul fianco esterno di ciascuna gomma.

Il Codice della Strada, in realtà, equipara anche le M+S alle gomme invernali: per questa ragione, se ci troviamo dinanzi a pneumatici muniti di questo codice, sappiamo che possono essere ritenuti idonei per circolare d’inverno anche se gli esperti di settore sono piuttosto diffidenti nell’equiparare le M+S con le vere e proprie gomme termiche.

Leggi il resto di questo articolo »

Assicurazioni Auto e Consumi
I consumi per le auto non sono l'unica spesa da sostenere; come tutti ben sappiamo c'è la manutenzione, i tagliandi, e le spese accessorie di un'auto. Aumentano, purtroppo, le spese impreviste relative a multe e a tasse relative a pedaggi e parcheggi, ma la spesa maggiore in Italia è dovuta all'assicurazione. Come è possibile leggere su Assicurazioni auto aumentano il numero di auto che viaggiano senza assicurazione e aumentano le disparità tra le province, creando anche degli assurdi, come ad esempio province con meno incidenti e prezzi bloccati dal passato quando gli incidenti erano tanti. Noi di Consumi auto ci auguriamo che questa situazione veda una soluzione più sostenibile per il popolo italiano.