Pneumatici invernali, costi e vie di risparmio

Pneumatici invrnali - fotoUn fattore molto importante per la sicurezza stradale e per l’incolumità di tutti noi è legato ad una buona scelta dei pneumatici auto. D’estate o d’inverno che sia, le gomme del proprio mezzo devono essere dotate di qualità performanti, buona tenuta su strada, maneggevolezza, ridotti spazi di frenata, bassa rumorosità e naturalmente di un marchio affidabile che faccia da garanzia.

Ma tutto ciò assume un’importanza ancor più rilevante quando si ha a che fare con i mesi più freddi dell’anno: durante la stagione invernale le condizioni ambientali ostacolano una guida tranquilla e sicura, ma se ci facciamo trovar pronti con pneumatici adatti ai fondi bagnati non avremo nulla di cui temere!

Le soluzioni invernali, utilizzate quando le temperature scendono al di sotto dei 7°C, si riconoscono per via del fiocco di neve posto sul fianco esterno di ciascuna gomma.

Il Codice della Strada, in realtà, equipara anche le M+S alle gomme invernali: per questa ragione, se ci troviamo dinanzi a pneumatici muniti di questo codice, sappiamo che possono essere ritenuti idonei per circolare d’inverno anche se gli esperti di settore sono piuttosto diffidenti nell’equiparare le M+S con le vere e proprie gomme termiche.

Naturalmente queste gomme sono un po’ più costose rispetto alle soluzioni estive: il costo degli pneumatici invernali è mediamente più alto del 20%, anche se i listini potrebbero subire ulteriori rialzi a ridosso dei mesi autunnali. E’ chiaro che variazioni di prezzo siano poi suscettibili sulla base del marchio scelto (brand meno noti sono anche quelli meno costosi).

Non dimentichiamo poi che alla spesa dei pneumatici invernali dobbiamo aggiungervi anche i cosiddetti “costi nascosti”, ovverosia quegli oneri da sostenere per il loro montaggio ed eventualmente per lo stoccaggio delle vecchie gomme.

Tuttavia evitiamo di lasciarci andare a tentazioni parsimoniose. Possiamo risparmiare su molti ambiti del nostro quotidiano, ma meglio evitare che il braccino corto influenzi anche la scelta dei pneumatici invernali: sulla sicurezza stradale non si scherza!

Se proprio vogliamo recuperare qualche soldo possiamo tutt’al più decidere di acquistare le nostre gomme nei grandi magazzini quali possono essere ipermercati e centri commerciali, giacché in questi luoghi, generalmente, i costi tendono ad essere più bassi della media di mercato.


Lascia un Commento

Assicurazioni Auto e Consumi
I consumi per le auto non sono l'unica spesa da sostenere; come tutti ben sappiamo c'è la manutenzione, i tagliandi, e le spese accessorie di un'auto. Aumentano, purtroppo, le spese impreviste relative a multe e a tasse relative a pedaggi e parcheggi, ma la spesa maggiore in Italia è dovuta all'assicurazione. Come è possibile leggere su Assicurazioni auto aumentano il numero di auto che viaggiano senza assicurazione e aumentano le disparità tra le province, creando anche degli assurdi, come ad esempio province con meno incidenti e prezzi bloccati dal passato quando gli incidenti erano tanti. Noi di Consumi auto ci auguriamo che questa situazione veda una soluzione più sostenibile per il popolo italiano.