Consumi Alpina BMW B5 Biturbo Touring Switch-Tronic

Consumi Alpina BMW B5 Biturbo Touring Switch-TronicOggi è la volta dei consumi relativi all’Alpina BMW B5 Biturbo Touring Switch-Tronic, un vero e proprio tesoro dei motori.

Risulta essere una delle vetture più vendute dalla casa automobilistica in questione, che ha sicuramente sbalordito i fortunati acquirenti di questo gioiellino. La B5 Biturbo Touring Switch-Tronic è una station wagon a cinque porte che può ospitare fino a cinque passeggeri. Al suo interno possiamo godere dei privilegi di comodissimi sedili in pelle, climatizzatore automatico a 4 zone e volante a 3 razze con comandi Switch-Tronic.

E’ alimentata a benzina con cambio automatico a controllo elettronico, con possibile utilizzo manuale sequenziale a 8 rapporti. Ha un motore molto complesso a 8 cilindri a V, con una cilindrata di 4395 cm3 per una potenza di ben 507 CV. Una caratteristica molto importante dell’Alpina BMW B5 Biturbo Touring Switch-Tronic è che, grazie al suo biturbo, raggiunge una velocità di 303 km/h in soli 4,8 secondi. Un qualcosa di impensabile per un normale guidatore di città!

Detto questo, vediamo insieme quanto consuma questo modello Alpina BMW attraverso la scheda tecnica.





Scheda tecnica Motore/Consumi

Marca: Alpina BMW
Versione: B5 Biturbo Touring Switch-Tronic
Alimentazione: benzina
Cilindrata: 4395 cm3
Capacità serbatoio: 70 litri
Cavalli: 373 kW (507 CV)
Trazione: posteriore
Classe Euro: Euro5
Emissioni CO2: 255 g/Km
Consumo Urbano: 15,9 l/100 Km
Consumo Extra Urbano: 8,0 l/100 Km
Consumo Misto: 10,9 l/100 Km

Soddisfatti o delusi? E’ vero, i consumi non sono proprio ottimi, nè tanto meno le emissioni, ma c’era da aspettarselo da un’automobile-bomba del genere!

Per capire, anche in questo caso, se i dati sopra descritti corrispondono alla realtà, non ci resta che affidarci a coloro che possiedono questa macchina:

“Quanto consuma l’Alpina BMW B5 Biturbo Touring Switch-Tronic?”

B5 Biturbo Touring Switch-Tronic


Lascia un Commento

Assicurazioni Auto e Consumi
I consumi per le auto non sono l'unica spesa da sostenere; come tutti ben sappiamo c'è la manutenzione, i tagliandi, e le spese accessorie di un'auto. Aumentano, purtroppo, le spese impreviste relative a multe e a tasse relative a pedaggi e parcheggi, ma la spesa maggiore in Italia è dovuta all'assicurazione. Come è possibile leggere su Assicurazioni auto aumentano il numero di auto che viaggiano senza assicurazione e aumentano le disparità tra le province, creando anche degli assurdi, come ad esempio province con meno incidenti e prezzi bloccati dal passato quando gli incidenti erano tanti. Noi di Consumi auto ci auguriamo che questa situazione veda una soluzione più sostenibile per il popolo italiano.