Consumi Audi R8 4.2 V8 quattro

Consumi Audi R8 4.2 V8 quattro Questa volta vi parliamo, carissimi amici, dei consumi di un’altra meravigliosa automobile, un gioiello veramente inestimabile: l’Audi R8 4.2 V8 quattro.

Quella di cui ci accingiamo a parlare è un’autovettura coupè a due porte e capace di ospitare fino a quattro persone. Lussuosa, sportiva, realtà di poche persone, dato il suo prezzo molto elevato e non accessibile a tutti. L’Audi R8 4.2 V8 quattro ha un design molto impegnativo e ben curato nei dettagli, con quel tocco di eleganza che la distingue da tutte le altre coupè.

Anche per quanto riguarda la parte tecnica, l’R8 4.2 V8 quattro è davvero impeccabile. E’ dotata di un motore a 8 cilindri a V con una cilindrata di 4163 cm3 per una potenza totale di ben 430 CV. Grazie aquesto simpatico motore, l’automobile può accelerare fino a 302 km/h. Allacciate le cinture di sicurezza, perchè vi sembrerà di spiccare il volo!

Non finisce qui: all’interno è quasi totalmente rivestita in pelle e dispone di tanti fantastici accessori di serie.

Ma passiamo alla scheda tecnica per saperne di più sui consumi dell’Audi R8 4.2 V8 quattro.





Scheda tecnica Motore/Consumi

Marca: Audi
Versione: R8 4.2 V8 quattro
Alimentazione: benzina
Cilindrata: 4163 cm3
Capacità serbatoio: 75 litri
Cavalli: 316 kW (430 CV)
Trazione: integrale permanente
Classe Euro: Euro5
Emissioni CO2: 332 g/Km
Consumo Urbano: 22,5 l/100 Km
Consumo Extra Urbano: 10,0 l/100 Km
Consumo Misto: 14,4 l/100 Km

Sul piano estetico non c’è molto da dire, l’R8 4.2 V8 quattro è meravigliosa, ma per quanto riguarda i consumi non sono proprio buonissimi, anzi direi davvero molto elevati per quelli che siamo abituati a vedere nelle nostre piccole vetture.

Naturalmente vi abbiamo riportato i dati forniti dall’Audi, non sappiamo con certezza se sono effettivamente quelli reali, per cui chiediamo a voi, fortunati possessori di quest’automobile: “Quanto consuma l’Audi R8 4.2 V8 quattro?”


Lascia un Commento

Assicurazioni Auto e Consumi
I consumi per le auto non sono l'unica spesa da sostenere; come tutti ben sappiamo c'è la manutenzione, i tagliandi, e le spese accessorie di un'auto. Aumentano, purtroppo, le spese impreviste relative a multe e a tasse relative a pedaggi e parcheggi, ma la spesa maggiore in Italia è dovuta all'assicurazione. Come è possibile leggere su Assicurazioni auto aumentano il numero di auto che viaggiano senza assicurazione e aumentano le disparità tra le province, creando anche degli assurdi, come ad esempio province con meno incidenti e prezzi bloccati dal passato quando gli incidenti erano tanti. Noi di Consumi auto ci auguriamo che questa situazione veda una soluzione più sostenibile per il popolo italiano.