Consumi Toyota Land Cruiser 3.0 D4-D 5p.

Dopo aver parlato nel precedente post del Santa Fe e del Q5, in questo post parleremo di un diretto concorrente: il Toyota Land Cruiser 3.0D4-D 5p.

Il Toyota Land Cruiser 3.0D4-D 5p. è la risposta della casa orientale alla moda “occidentale” dei SUV. Ed un concorrente di tutto peso che, per style per prezzo e per prestazioni non ha nulla da invidiare, anzi, ai SUv di tutto il mondo e di tutti i brand.

Il Land Cruise dà un sensazione di leggerezza, di levità che non è semplice da riscontrare in questi “bestioni” a 4 ruote. Insomma è un SUV molto guidabile, molto comodo; al punto da non sembrare affatto Un SUV.

La Toyota ha voluto, con il Land Cruiser 3.0 D4-D 5p. , dare un segnale forte alla concorrenza ed alla clientela, qualcosa del tipo “Per i SUV ci siamo anche noi. Li sappiamo fare. Ecco la prova!” .
Bisogna dire che la prova è più convincente di tante chiacchiere. Ma diamo uno sguardo alla scheda tecnica

 

Scheda tecnica Motore/Consumi

Marca: Toyota
Versione: Toyota Land Cruiser 3.0 D4-D 5p.
Alimentazione: gasolio (sovralimentato)
Cilindrata: 2982 cm3
Capacità serbatoio: 87 l
Cavalli: 140 kW (190 CV)
Trazione: integrale permanente
Classe Euro: Euro 4
Emissioni CO2:  217 g/Km
Consumo Urbano: 9,8 l/100 Km
Consumo Extra Urbano: 7,3 l/100 Km
Consumo Misto: 8,2 l/100 Km

 

Questi i dati ufficiali forniti. Vogliamo fare un confronto, tenendo in debito conto la differenza di cilindrata, con il  Santa Fe CRDi VGT 4WD Comfort o con il Q5 2.0 TDI 143 CV quattro. Voi quale preferite? Attendiamo i commenti! Siamo certi che il Toyota Land Cruiser 3.0 D4-D 5p. avrà delle belle recensioni. Perchè? Perchè è una gran bella auto


Lascia un Commento

Assicurazioni Auto e Consumi
I consumi per le auto non sono l'unica spesa da sostenere; come tutti ben sappiamo c'è la manutenzione, i tagliandi, e le spese accessorie di un'auto. Aumentano, purtroppo, le spese impreviste relative a multe e a tasse relative a pedaggi e parcheggi, ma la spesa maggiore in Italia è dovuta all'assicurazione. Come è possibile leggere su Assicurazioni auto aumentano il numero di auto che viaggiano senza assicurazione e aumentano le disparità tra le province, creando anche degli assurdi, come ad esempio province con meno incidenti e prezzi bloccati dal passato quando gli incidenti erano tanti. Noi di Consumi auto ci auguriamo che questa situazione veda una soluzione più sostenibile per il popolo italiano.